• Giulio Pisano

I costi da sostenere prima della pubblicazione

Ho finito di scrivere il mio libro…e adesso?

Sappiamo tutti che scrivere e pubblicare un libro è un processo costoso, non solo finanziario, ma anche emotivo. Una volta che hai in mano la prima stesura e sei uscito dall’autoesilio che ti sei imposto per scrivere quali sono le fasi ulteriori che devi affrontare? In questo caso puoi avere bisogno di un coaching editoriale, di un editor o di una agenzia letteraria o editoriale, vediamo perché.

Ovviamente, se vuoi semplicemente pubblicare il tuo libro, puoi sempre formattartelo a casa, pubblicarlo da solo su Amazon e sperare che qualcuno lo noti e lo acquisti. Per molti autori la più grande soddisfazione è scrivere il libro e pubblicare è considerata più una formalità.

Ma se vuoi davvero vendere il tuo libro, dovrai investire in alcuni servizi di alta qualità, altrimenti non avrai nessuna possibilità di essere notato e di attirare l’attenzione di un editore e del lettore.


Bisogna sempre tenere conto che la maggior parte delle case editrici preferisce un libro già pronto da stampare con un minimo di lavoro a un libro su cui bisogna investire molto tempo e molto denaro prima di poterlo pubblicare.

Questo, tenendo conto della quantità enorme di manoscritti che arrivano, è realmente una discriminante a cui bisogna pensare.

Potrai sempre fare qualche cosa “in casa” ma è innegabile che alcune cose, come ad esempio l’editing, siano assolutamente essenziali per le vendite di libri.

Il resto di questo post presuppone che il tuo obiettivo sia quello di creare un libro bello e di successo con l'aiuto di professionisti qualificati. Ora vediamo quali sono i servizi professionali a cui ti puoi accostare e per i quali, giocoforza, bisognerà spendere.

Tra questi non ho compreso volutamente i costi per il Marketing Editoriale e per la promozione che saranno oggetto di trattazione separata:


Costi di Editing e Modifica del testo


Esistono diversi tipi di editing professionale che è possibile eseguire, vale a dire un editing profondo, un editing leggero e la correzione di bozze. Se il tuo libro non è del tutto pronto per questi passaggi, e soprattutto in vista di un editing profondo, devi pensare a una valutazione editoriale per capire dove devi migliorare!

Un editor che lavori profondamente sul tuo manoscritto costerà naturalmente di più, perché viene esaminata in modo approfondito ogni parte della tua storia. L’editing cosiddetto leggero è moderatamente costoso, in quanto interesserà solo le meccaniche della scrittura. La correzione di bozze è la fase di controllo finale meno costosa del processo. Modifica leggera e correzione di bozze possono generalmente essere combinate.

Il genere del tuo libro può anche influire sui costi di modifica, a titolo esemplificativo la fiction storica e la saggistica hanno i costi di modifica più elevati, questo perché richiedono una verifica di fatti storici e un background accademico per poter fare un lavoro professionale.


Cos'altro influisce sui costi di editing?


Ecco alcuni altri fattori da considerare:

1. Quanto è "avanzato" il tuo manoscritto. Stai consegnando una bozza super approssimativa che non hai nemmeno controllato per errori di battitura? O ha attraversato più round di auto-editing anche in base al feedback almeno di parenti e amici? Il primo ovviamente costerà più del secondo.

2. La densità del testo. Questo nella maggior parte dei casi coincide con il genere letterario che viene proposto. Se la prosa è comunque semplice il costo è minore, viceversa più è complicata la prosa più costoso e lungo sarà l'editing.

3. Quale livello di esperienza desideri. Un editor con anni di esperienza naturalmente costerà molto di più di un principiante totale. Tieni però conto che una valutazione e un lavoro fatto da chi vive da anni editando libri è molto più interessante e utile di quello eseguito da chi non ha esperienza.


Progettazione della copertina


Anche se si ha sempre la possibilità di creare in casa una copertina è consigliabile chiedere una consulenza a un professionista. Questo perché la copertina è la prima cosa che vede il potenziale lettore in una libreria o su Amazon e pochissime persone acquistano libri con copertine amatoriali. In tal senso, consultare un designer anche per poter discutere con cognizione di causa col proprio editore è una parte molto importante del processo che porterà il libro nelle case dei lettori.

Inutile dire che più ha competenza il designer o lo studio grafico e più sarà alta la sua parcella, bisogna però tenere conto di quello che è stato detto prima, è importantissima la prima impressione del lavoro che viene proposto in vendita.


Cos'altro influenza i costi di progettazione della copertina?


1. Lo stile e la complessità del design. Ad esempio, un'elaborata copertina illustrata costa molto più di una semplice foto.

2. Numero di bozze che presenta il designer. Più si hanno le idee chiare su cosa si vuole ottenere e minore sarà il numero di bozze che il grafico dovrà presentare, questo influenzerà in maniera molto pesante il costo finale.

3. Che si tratti di un ebook o di una copertina stampata. Le copertine dei libri stampati richiedono molta più attenzione alle dimensioni, così come al design di dorso, copertina posteriore, ed eventuali alette. Questo può aumentare notevolmente i costi.


Costi di formattazione del testo


Per "costi di formattazione" si intendono i costi del design interno del libro e la composizione. In pratica il processo di impostazione del testo nella pagina. Anche qui i fattori che ne influenzano il costo sono molteplici.

I fattori di costo sono molto simili a quelli trattati precedentemente:

1. Livello di esperienza. Sebbene non sia la parte più importante nel processo è meglio se si contatta un professionista che conosca bene la materia, tutti quanti abbiamo word installato nel computer ma questo non significa che si abbia idea di come debba essere formattato un libro che va in vendita in una libreria.

2. Lunghezza del manoscritto. I libri più lunghi impiegano più tempo a essere formattati, non solo applicando il design al testo, ma anche ricontrollando le vedove, gli orfani e altri elementi esteticamente non gradevoli su ogni pagina.

3. Quanto è "graficamente intenso" il progetto. Un romanzo, ad esempio, è molto più semplice e da formattare di un libro di cucina, che avrà molte immagini e testo insolitamente formattato.

Bisogna tenere conto che l’impaginato in termini di vendita è un fattore che influisce in maniera minore rispetto alla copertina ma che comunque va tenuto in considerazione.

101 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

La Sinossi